41° Antichi Organi Patrimonio d'Europa 2021

Il programma della 41° Edizione | 2021

Non bisogna vedere nella musica 
una sola fonte di giovamento, ma molte. 
Vogliam dire che essa può indirizzarsi all’educazione 
e alla purificazione, in terzo luogo a grato passatempo, 
riposo e ricreamento dopo l’eccessiva tensione.                                                                                                                               (Aristotele, Politica, VIII)

Queste parole rendono concreto il fascino enigmatico esercitato sull’animo dell’uomo dalla musica, unica fra le arti a non essere ‘concreta’, a non possedere
una forma immobile, l’unica a vivere nell’attimo stesso in cui si trasforma,
 nota dopo nota, nell’ascolto.

Forma liquida.

Aristotele elenca molteplici funzioni ludiche della musica,
passatempo, riposo, ricreazione dello spirito.
Suggerisce l’azione purificante, intesa quale sollievo 
dalle preoccupazioni e dalle tensioni.

A queste però, fa precedere l’aspetto più importante, 
quello fondamentale per chi, da filosofo e maestro,
 ha avuto 
molti discepoli, e cioè la funzione educatrice. 

Musica maestra di pazienza, forza, costanza, tre sostantivi che
durante questo ultimo anno abbiamo più volte sentito pronunciare.

Li facciamo nostri perché davvero i cittadini e le Comunità del territorio varesino durante 41 anni, e in quest’ultimo ancor più valorosamente,
hanno costantemente coltivato e approfondito la conoscenza e
 la sensibilità per comprendere l’importanza del bene artistico
rappresentato dagli organi storici del territorio, condividendo con noi l’impegno verso la loro salvaguardia e tutela con l’unico scopo
della condivisione della bellezza, 
della storia e della tradizione. 

La Direzione Artistica
Irene De Ruvo e Mario Manzin

 

La programmazione della 41° Stagione concertistica sugli organi storici della Provincia di Varese è quasi completa! Il concerto di apertura e presentazione sarà DOMENICA 4 LUGLIO alle 16.30.

L’ingresso ai concerti sarà come sempre gratuita grazie al prezioso contributo dei Comuni che hanno aderito al progetto culturale promosso da Antiqua Modicia.